RELAZIONE SINTETICA ATTIVITA' 2009 - 2016

I. Status
A partire dal gennaio 2006, il Movimento Difesa del Cittadino di Perugia (di seguito mdc-Perugia) è iscritto all’Albo della Regione Umbria, di cui all’art. 7, L.R. n. 34/1987.
Dal giugno 2010, mdc-perugia è iscritta all’Albo regionale delle Associazioni di promozione sociale.

Attività
1. Progetti Regionali realizzati ai sensi della Legge regionale n. 34/1987
Ogni anno Mdc-Perugia realizza un Progetto di ricerca e approfondimento delle tematiche relative al consumerismo, co-finanziato dalla Regione Umbria. Si riportano di seguito gli ultimi due progetti realizzati.
a) “RAPPORTO REGIONALE SULLA QUALITA’ DELLE MENSE SCOLASTICHE E OSPEDALIERE”
– Nell’anno 2009, Mdc-perugia, ha ideato e realizzato il Progetto dal titolo “RAPPORTO REGIONALE SULLA QUALITA’ DELLE MENSE SCOLASTICHE ED OSPEDALIERE”, finanziato dalla Regione Umbria. Il Progetto è stato realizzato nelle città di Perugia, Spoleto, Foligno, Gubbio, Umbertide, Città di Castello, Castiglione del Lago, Terni, Orvieto e Narni;
b) “DIRITTI IN FESTA” ANNI 2010 E 2011
– nell’anno 2010, Mdc-Perugia ha realizzato la I edizione della manifestazione “Diritti in Festa-Festival dei Consumatori e Utenti Umbri”, della durata di 4 giorni con tavole rotonde in tema di servizio idrico integrato, rifiuti, mobilità ecc. e che ha visto la partecipazione di AFAS, AIAB, ANCI, APM, ARPA, CAMERA DI COMMERCIO DI PERUGIA, CIA, COLDIRETTI, CONFESERCENTI, CONFCOMMERCIO, GESENU, MINIMETRO’, UMBRA ACQUE. L’edizione è stata replicata con ampliamento del coinvolgimento delle associazioni culturali, ambientaliste e dei comitati anche nell’anno 2011;
c) anno 2012, realizzazione e diffusione della Guida in materia sanitaria: “Diritto alla Salute: Guida ad un esercizio consapevole dei propri diritti”;
d) anno 2013, relativamente a “Verso la Società del riciclo”, sulla spinosa tematica dei rifiuti è stato realizzata una guida articolata sugli aspetti normativi in materia. Manifestazione al Chiostro di San Domenico con convegni ed esposizioni in materia di buone pratiche sui rifiuti, nei giorni del 26 e 27 aprile 2013.
e) anno 2014, “Gli strumenti giudiziali di tutela del consumatore”, con realizzazione di uno studio scientifico e relativa pubblicazione, con convegno accreditato dall’ordine degli avvocati e dell’ordine dei commercialisti ed attivazione dello Sportello Sovraindebitamento, per informare e assistere i cittadini nelle procedure di sovraindebitamento. MDC è stata la prima associazione ad ottenere i primi provvedimenti a favore dei sovraindebitati.
d) “Sportello del Consumatore”
Mdc-perugia, sino alla fine del 2014, è presente con i propri operatori presso lo Sportello del Consumatore di Perugia-Broletto e Sportello del Cittadino e di Città di Castello, in attuazione dell’omonimo Progetto svolto in convenzione con la Regione Umbria. Le funzioni principali assolte nella gestione del predetto Sportello sono l’attività di consulenza, assistenza ed educazione in materia di consumerismo rivolta a tutti i cittadini che ne fanno richiesta in forma totalmente gratuita.
2. “Progetti co-finanziati dal Ministero dello Sviluppo Economico”
Nell’ambito dei progetti regionali co-finanziati dal Ministero dello Sviluppo Economico, oggetto di una specifica Convenzione tra la Regione Umbria e le Associazioni dei consumatori iscritte all’Albo regionale, mdc-perugia ha realizzato e partecipato negli anni 2009-2012:
a) al Progetto “Osservatorio Prezzi;
b) al Progetto “La Scuola Elettronica del Consumo”, mediante l’affiancamento di vari Istituti Scolastici, nella realizzazione di progetti dai medesimi ideati, con relativo seminario finale;
c) al Progetto “Osservatorio Tariffe e Tributi” e alla raccolta dati presso i Comuni e gli ATI relativi all’Osservatorio tariffe e tributi per la realizzazione del rapporto anni 2010-2011;
d) “Monitoraggio Contratti e Carte di servizio, per il rafforzamento del potere di contrattazione dei consumatori-utenti;
e) “Comunicazione consumeristica territoriale”, con l’attivazione della sezione del sito regionale denominata “News dal territorio”,
f) Altri temi trattati in base all’ultima convenzione sono la sicurezza alimentare (target: giovani e giovanissimi) e le dipendenze.

2. Attività in seno al Comune di Perugia
a) Consulta Comunale dei Consumatori e Utenti
– Dal marzo 2007, in attuazione di una delibera del Consiglio Comunale di Perugia del 2004, che ha istituito la Consulta Comunale dei Consumatori e Utenti, è stato insediato il predetto organo e mdc-perugia ne è membro insieme ad altre 9 associazioni. Mdc-perugia, in seno al predetto organismo, è stato rappresentato a mezzo del proprio Presidente. Il Comune di Perugia sta tardando nella pubblicazione dell’avviso per la ricostituzione della Consulta.

3. Attività e iniziative in collaborazione con la sede nazionale e altre sedi mdc
Mdc-perugia ha partecipato ai seguenti progetti, indagini e campagne della sede nazionale.
a) Progetto: “SMS Consumatori”, nell’ambito della città di Perugia;
b) Progetto “Teen Consumers”, indagine conoscitiva sull’uso delle nuove tecnologie da parte degli adolescenti;
c) Progetto “RC Auto Responsabili, Consapevoli e Attenti”: realizzazione della Giornata della Buona Guida, tesa ad informare gli assicurati, con particolare attenzione per i neopatentati sui contratti RC Auto;
d) È proseguita la Campagna “Giusto Canone”, avviata nell’anno 2008, con riferimento alla sentenza della Corte Costituzionale che ha dichiarato incostituzionale il disposto del Codice dell’ambiente relativamente al pagamento del canone di depurazione agli utenti che non fruiscono del predetto servizio;
e) Avvio della Campagna per il recupero dell’IVA sulla TIA a seguito della sentenza della Corte costituzionale che ha dichiarato l’illegittimità del calcolo dell’imposta sulla tariffa di igiene ambientale;
f) Indagine condotta tra i propri associati per conoscere eventuali difficoltà nella richiesta di credito, nell’accensione e surroga dei mutui;
g) “Sportello Badanti”, con lo scopo di orientare un target specifico di consumatori e utenti nelle tematiche del consumerismo;
h) “Sportello anti-Contraffazione”, al quale i cittadini possono segnalare casi di sospetta contraffazione di prodotti;
i) Campagna contro l’addebito dell’adeguamento del deposito cauzionale sulle bollette del servizio idrico;
j) “Facile e Sicuro”, un progetto informativo sulla banca multicanale, con realizzazione di due iniziative informative presso centri socio-culturali e con banchetto presso la Sagra di Pila;
k) “Lavoro sicuro”. Orientamento dei giovani come consumatori nel mercato dell’offerta formativa, scolastica e di servizi per l’orientamento al lavoro e il collocamento e tutela contro le truffe. Distribuzione del materiale informativa e doppia giornata dedicata con banchetto presso il Cerp della Rocca Paolina per un confronto e orientamento dei giovani in cerca di occupazione;
l) Progetto “Guarda che ti riguarda”, finalizzato a favorire l’esercizio dei diritti dei consumatori e promuovere consapevolezza sulle opportunità e strumenti di tutela sul credito al consumo, pratiche commerciali scorrette, telemarketing, servizi turistici, garanzie post vendita;
m) Progetto: “IO non voglio il Falso”: campagna finalizzata a sensibilizzare i consumatori sull’illegalità della contraffazione. Sono stati realizzati incontri formativi in tre diversi istituti scolastici, a cui hanno partecipato anche associazioni del commercio, ed è stato distribuito materiale informativo. E’ stato anche attivato uno sportello ad hoc anti-contraffazione;
n) Progetto: “Famiglie e Consumi”, come vivere meglio in tempo di crisi, al fine di aumentare la consapevolezza e fornire strumenti utili per affrontare la crisi economica. Una migliore conoscenza dei propri diritti consente ai cittadini di fare scelte più conveniernti, in maggiore sicurezza e libertà. Sono stati organizzati incontri a tema con i cittadini nelle città di Perugia e Foligno. Si è realizzata una rilevazione prezzi durata sei mesi in varie tipologia di negozi (di prossimità, grande distribuzione, mercati rionali) per verificare l’offerta proposta al consumatore nelle principali città d’Italia;
o) Progetto: “Zero Sprechi” in supporto e collaborazione con il Cesvol di Perugia. Il progetto era finalizzato allo studio delle buone pratiche per la riduzione degli sprechi alimentari. Mdc ha realizzato un’iniziativa formativa-informativa presso l’Università della Terza Età di Città di Castello dal titolo: “Il cibo: lo butto o lo mangio”, con la partecipazione della nostra esperta nazionale in sicurezza alimentare, Silvia Biasotto;
p) “Dalle pari opportunità alla partecipazione protagonista”. Il progetto si proponeva come riflessione, proposta e azione per stimolare da un lato le donne alla partecipazione, dall’altra per evidenziare i ritardi delle istituzioni e nella nostra società ad un effettivo protagonismo paritario delle donne a tutti i livelli. Il progetto è stato realizzato mediante l’attivazione, presso la sede mdc, dello “Sportello donna”.
q) Progetto “Consumatori 2.0”, finalizzato a promuovere l’interazione dei nostri soci attraverso il blog e siti dedicati, con corsi su specifiche tematiche in materia di diritti dei consumatori. E’ stata realizzata una giornata informativa presso il Mercato di Pian di Massiano ed è stata effettuata un’attività di sportello dedicata per fornire ausilio nell’utilizzo degli strumenti informatici;
a) “Ecolife”. Dal 2014 è attivo lo Sportello Ecolife, che indaga i comportamenti dei consumatori in termini di azioni ecosostenibili e si propone di migliorare e diffondere le buone pratiche in materia.

4. “Sportelli-MDC”
MDC è presente con i propri sportelli denominati “Help Consumatori” nelle città di Perugia, Marsciano, Terni, Amelia e Foligno, Pierantonio e Città di Castello. Tramite i propri sportelli e i canali di comunicazione email, facebook e sito-web, mdc presta la propria assistenza e consulenza ai consumatori e utenti nelle tematiche del consumerismo.
Dal maggio 2009 è attivo lo sportello mutui e strumenti finanziari e da fine 2015, in convenzione con un gruppo di commercialisti si offre gratuitamente ai soci mdc una prima valutazione sull’usurarietà dei tassi di interesse. Dal febbraio 2014 è attivo lo Sportello Sovraindebitamento, uno sportello regionale dedicato a dare assistenza a chi, tra consumatori e piccoli imprenditori, trovandosi in condizione di perdurante squilibrio economico-finanziario tra le obbligazioni assunte e la condizione reddituale e patrimoniale. Mdc è la prima e pressoché unica associazione, tra le associazioni dei consumatori, tanto a livello nazionale che regionale, ad assistere i consumatori e i piccoli imprenditori nella possibilità importantissima di riequilibrare la propria posizione di sovraindebitamento che affligge, oggi, in maniera drammatica milioni di famiglie in Italia.

Perugia, 15 giugno 2017
Il Presidente

© Copyright 2018 - Movimendo Difesa del Cittadino - Sviluppato da Luca Giacinti - Servizi Informatici