Nuovo piano rifiuti della regione Umbria
  • 1786
  • 0

Nuovo piano rifiuti della regione Umbria

A META’ NOVEMBRE 2023, IL CONSIGLIO REGIONALE HA APPROVATO LA COSTRUZIONE DI UN INCENERITORE IN PROVINCIA DI PERUGIA

UNA SCELTA TUTTA POLITICA E COMPLETAMENTE ERRATA

L’inceneritore contemplato dal nuovo Piano regionale di gestione dei rifiuti approvato a novembre 2023 dal Consiglio regionale dell’Umbria contempla nuovamente la costruzione di un inceneritore ex novo nella provincia di Perugia. E, il progetto, prevede che l’inceneritore sia realizzato da un soggetto privato, che potrà scegliere liberamente, al netto delle zone escluse dall’ente pubblico, ove ubicare l’impianto per poi realizzarlo con il sistema del Project Financing (il privato anticipa le somme necessarie, rientrando nell’investimento attraverso la garanzia, fra le altre, di un tonnellaggio di rifiuti da smaltire. MDC Perugia è stata da sempre contraria ad un tale tipo di gestione, oggi più che mai contraria al nuovo modello di economia circolare che dovremmo costruire e che ci impone di recuperare quanto più materiale possibile, tanto che la costruzione degli inceneritori è stata esclusa dal finanziamento con i fondi europei del PNRR. L’inceneritore è e sarà un netto antagonista delle politiche virtuose di gestione dei rifiuti, che dovrebbero invece puntare su una raccolta differenziata di altissima qualità e una riduzione significativa del quantitativo di rifiuti prodotti, altrimenti, neppure l’inceneritore ce al potrà fare.

Nel documento allegato, le analisi e proposte di MDC Perugia per un piano regionale adeguato ai tempi, presentato in sede di VAS, insieme a tante altre associazioni attente ad una corretta gestione dei rifiuti.

 

LEGGI IL DOCUMENTO INTEGRALE

PRGIR - Osservazioni VAS”
© Copyright 2022 - Movimendo Difesa del Cittadino - Sviluppato da OGS Informatica
Open chat
Hai bisogno di aiuto?
MDC Umbria
Ciao, come possiamo aiutarti?