Il Decalogo per un consumo ittico sostenibile

Il Decalogo per un consumo ittico sostenibile

Secondo una ricerca realizzata da Fedagripesca – Confcooperative lo scorso anno, la spesa per pesce, molluschi e crostacei aumenta durante le festività natalizie. Si pensi che solo durante la Vigilia di Natale supera i 500 milioni di euro. Ecco perché diventa importante prestare attenzione ad un consumo ittico responsabile e sostenibile.

MSC Pesca sostenbile (Marine Stewardship Council), organizzazione non profit che lavora per promuovere la sostenibilità ittica, ha realizzato un decalogo con alcuni consigli per il consumatore, invitando ad acquistare prodotti ittici provenienti da stock in salute, gestiti responsabilmente e con il minimo impatto sull’ecosistema.

Consumo ittico sostenibile, il decalogo

1. A tavola, con il marchio blu
Il marchio blu di MSC sulla confezione assicura che tutte le condizioni per una pesca sostenibile siano state rispettate secondo rigorosi principi scientifici, e garantisce inoltre la tracciabilità in ogni step della catena di approvvigionamento. Il marchio si trova su molti prodotti surgelati, in conserve e pet food per gli amici animali.

2. Allevamento responsabile
I prodotti ittici da acquacoltura rappresentano un’altra forma di contrasto alla pesca eccessiva. Il marchio di Acquaculture Stewardship Council – ASC certifica che questi provengono da allevamenti responsabili, che minimizzano i propri impatti ambientali e sociali.

3. Evitare la plastica usa e getta
Evitare bottiglie e stoviglie usa e getta e prestare sempre molta attenzione alla raccolta differenziata, utilizzando sacchetti biodegradabili per la raccolta della frazione umida.

4. Scegliere aziende impegnate nella sostenibilità…
… e prediligere alimenti di provenienza biologica, che evitano il riversamento di pesticidi nelle acque dei fiumi e dei mari: secondo l’Ispra, questi sono presenti nel 67% delle acque superficiali.

5. No all’olio esausto nello scarico
L’olio esausto giù per lo scarico danneggia le tubature e i sistemi di depurazione delle acque, e quando raggiunge mari e fiumi, forma una patina sulla superficie impedendo ai raggi solari di passare, alterando l’equilibrio degli ecosistemi. Finito di friggere l’olio esausto va, dunque, versato in un flacone e consegnato all’isola ecologica.

 

Consumo ittico sostenibile

Fonte: MSC Pesca Sostenibile

 

6. La pulizia…
Attenzione anche ai detersivi utilizzati in casa: quelli chimici contengono solfati e derivati del petrolio con un elevato impatto sull’ambiente. Quando raggiungono mari e fiumi attraverso le fognature causano la proliferazione di micro alghe che entrano in competizione con i pesci per l’ossigeno – un fenomeno conosciuto come eutrofizzazione. È importante usare solamente detersivi naturali al 100%, realizzati esclusivamente con materie prime di origine vegetale.

7. Regali sostenibili
Via libera a borracce (che risparmiano l’acquisto di bottiglie di plastica), oggetti riciclati o venduti da organizzazioni non profit che destinano parte del ricavato alla conservazione degli ecosistemi marini. In commercio si trovano anche diversi oggetti realizzati riciclando reti da pesca abbandonate.

8. Proteggiamo la salute, ma anche l’ambiente
L’Ispra, Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, ha stimato che nel 2020 ci saranno tra 160mila e 440mila tonnellate di mascherine da smaltire con il fuoco purificatore. Non dimentichiamo di proteggere l’ambiente smaltendo correttamente le mascherine nei rifiuti indifferenziati.

9. Una passeggiata benefica
Durante le passeggiate si può cogliere l’occasione per raccogliere i rifiuti abbandonati nella natura.

10. Viaggiare… con la mente
Ad esempio attraverso documentari alla scoperta delle meraviglie dei mari, disponibili su tutte le piattaforme video. Oppure, nella speranza di tempi migliori, si può programmare il prossimo viaggio tramite organizzazioni che propongono campi estivi di eco-volontariato ambientale.

 

Attività realizzata/bene acquistato dall’Associazione MDC-Perugia con il contributo della Regione Umbria “Programma annuale 2020 per la tutela dei consumatori e degli utenti” comma 2, art. 6, l.r. 17/2014”.

© Copyright 2022 - Movimendo Difesa del Cittadino - Sviluppato da OGS Informatica
Open chat
Hai bisogno di aiuto?
MDC Umbria
Ciao, come possiamo aiutarti?