Migliorare l’acqua potabile e ridurre i rifiuti, la nuova Direttiva UE

Migliorare l’acqua potabile e ridurre i rifiuti, la nuova Direttiva UE

Il Parlamento Europeo ha approvato, nelle scorse settimane, l’accordo con i Paesi UE sulla nuova direttiva sull’acqua potabile. Secondo la Commissione Europea, un minore consumo di acqua in bottiglia potrebbe far risparmiare ai cittadini oltre 600 milioni di euro l’anno e favorirebbe, inoltre, la riduzione dei rifiuti di plastica.

Cosa prevede la Direttiva europea sull’acqua potabile?

Secondo quanto previsto dalla Direttiva, gli Stati membri dovranno garantire la fornitura gratuita di acqua negli edifici pubblici, oltre a incoraggiare ristoranti, mense e servizi di catering a fornire l’acqua ai clienti gratuitamente o a basso costo.

I Paesi UE dovranno, inoltre, adottare delle misure per migliorare l’accesso all’acqua per i gruppi vulnerabili, come i rifugiati, le comunità nomadi, i senzatetto e le culture minoritarie come i Rom.

Regole che mirano a offrire acqua di rubinetto di alta qualità in tutta l’UE e che rappresentano una risposta alle richieste di oltre 1,8 milioni di europei che hanno firmato la prima Iniziativa europea dei cittadini di successo, “Right2Water“, a sostegno del miglioramento dell’accesso all’acqua potabile sicura.

Meno inquinanti nell’acqua del rubinetto

La Direttiva prevede, inoltre, limiti più severi per alcuni inquinanti, tra cui il piombo. Con l’obiettivo di consentire e incoraggiare le persone a bere l’acqua del rubinetto al posto di quella in bottiglia.

Entro l’inizio del 2022, la Commissione redigerà e monitorerà un elenco di sostanze o composti. Tra queste vi saranno i prodotti farmaceutici, i composti che alterano il sistema endocrino e le microplastiche. Inoltre, la Commissione stilerà un elenco UE dove saranno indicate le sostanze autorizzate a venire a contatto con l’acqua potabile.

Prossime tappe

Entro due anni dall’entrata in vigore della Direttiva, gli Stati membri dovranno apportare le modifiche necessarie agli ordinamenti nazionali per conformarsi alla nuova normativa.

 

Attività realizzata/bene acquistato dall’Associazione MDC-Perugia con il contributo della Regione Umbria “Programma annuale 2020 per la tutela dei consumatori e degli utenti” comma 2, art. 6, l.r. 17/2014”.

© Copyright 2022 - Movimendo Difesa del Cittadino - Sviluppato da OGS Informatica
Open chat
Hai bisogno di aiuto?
MDC Umbria
Ciao, come possiamo aiutarti?